sabato 7 maggio 2011

worst & best beauty buys: Marzo/Aprile


Cerchiamo subito di recuperare il tempo perduto facendo un punto della situazione sugli acquisti degli ultimi mesi; non so voi cosa ne pensiate ma i post o video migliori/peggiori sono i miei preferiti: danno molti spunti, fanno conoscere prodotti nuovi e ci permettono di sondare un po' il terreno prima di lanciarci in un acquisto. Quindi iniziamo subito con il "lavoro sporco".




Erano anni che non acquistavo qualcosa della Perlier, probabilmente dall'ultimo boccione di bagno schiuma al sandalo, una fragranza che non mancava mai nel "parco beauty" di casa e che, in un certo senso, ha determinato il mio grande amore per i bagni caldi pieni di schiuma profumata. Nonostante il tempo trascorso ho deciso di dare fiducia a questa marca e, passando in uno dei punti vendita Perlier-Kelemata, ormai immancabili in tutti i nostri centri commerciali, ho comprato un bagno schiuma alla mandorla e questa crema mani THAI COCO. Fatta con puro cocco biologico 100% dovrebbe, secondo la descrizione "agire sui canali energetici delle mani per liberare energia pura e combattere lo stress". Non che questo aspetto fosse determinante, ma quanto meno pensavo si trattasse di una crema idratante con un buon profumo. E invece questa crema puzza. E il suo potere idratante non è poi così elevato. Appena messa mi piaceva: inizialmente l'odore è buono, il cocco si sente abbastanza, e facendola assorbire bene risulta fresca e non unta; i problemi sorgono dopo cinque o dieci minuti dall'applicazione, quando il fluido si assorbe completamente. L'odore diventa pessimo: avete presente quell'odore pungente degli autoabbronzanti? Esattamente quello. Inoltre le mani non hanno subito nessun cambiamento in termini di morbidezza, sono semplicemente appiccicose. Il prezzo non lo ricordo, mi pare intorno ai 7€, in ogni caso, troppo!
Bocciatissimo. 


Tinta per labbra Maybelline, che dire, non scrive. Di solito le tinte pennarello si seccano abbastanza presto, soprattutto la punta, e diventa difficile utilizzarle; ma questa è morta dopo due applicazioni: la punta si è ammosciata, proprio come i pennarelli di scuola, e ha iniziato a perdere pezzettini, il colore è diventato annacquato e il tutto si è brevemente risolto in una grandissima delusione. Non voglio imputare il fallimento al fatto che si tratta di una marca da drugstore, perchè ho alcune tinte per labbra Cover Girl, comprate più di un anno fa, che ancora funzionano perfettamente, e anche quella di KIKO, che ho comprato da poco, sembra immediatamente migliore. L'unica cosa positiva è il profumo di ciliegia di questo lipmarker, dato che anche il colore (350 blushing) è sempre stato abbastanza smorto.
Cestinato.




1. smalto ORLY colore COCO BEACH
è il primo smalto di questa marca che provo e mi è piaciuto moltissimo. Il colore è un cuoio chiaro, molto particolare, una specie di color carne abbronzato. E' estremamente pigmentato, quindi, le più capaci (non io) possono stenderlo in un'unica passata. Il pennello è largo e maneggevole, il tappo gommoso perfetto per chi non ha la mano molto ferma (io). Ultimamente sto adorando questo tipo di colori, sabbia, marrone e nudi intensi, sono adatti alla bella stagione e anche eleganti, un'ottima alternativa per chi non ama quelli più sgargianti o neon, ma non vuole una semplice lacca trasparente.
Da provare.

2. matita occhi 24/7 Glide On Pencil URBAN DECAY colore UNDERGROUND
non so coniare un aggettivo adatto alla bellezza di questa matita. Oltre ad essere morbidissima e molto scrivente, il colore è pazzesco. E' un marrone abbastanza chiaro, quasi beige, ed ha un finish metallico; è perfetta soprattutto per la rima interna dell'occhio, perchè la scurisce, ma la rende anche estremamente luminosa, creando un effetto molto più sofisticato e particolare del classico nero. Non ho molti prodotti Urban Decay ma ogni volta che ne compro uno ottengo una conferma della grande qualità del marchio.
Must-have.

3. SULTANA di LUSH
ho scoperto questo sapone grazie ad una gentilissima commessa che me ne ha regalato un campioncino gigante (ancora non l'ho finito) e mi ha davvero stupito: principalmente per la sua delicatezza, l'ho usato durante tutto il periodo dello sfogo cutaneo e non mi ha dato alcun fastidio, anzi l'ho trovato piacevole e rinfrescante. E' fatto con frutti rossi e uva sultanina, ha un odore avvolgente e crea una schiuma corposa e morbida, davvero idratante. Sto per fare un'affermazione un po' forte, ma potrei addirittura preferirlo al Non Si Mangia! In ogni caso mi sto definitivamente convertendo alla Lush per il settore doccia, per la varietà e la qualità dei prodotti offerti.
Bella scoperta.

4. ombretto MAC colore COPPERING
ho sviluppato una pericolosa ossessione per i look sui toni del rame, oro e marrone, credo siano la quintessenza di tutto ciò che è estivo e, oltretutto, sono decisamente chic. Questo colore è perfetto per creare combinazioni del genere: è un mattone ramato molto intenso, si può abbinare con tutti i marroni, nudi, con i colori metallici oro e bronzo, anche con il nero per un trucco più da sera. Rende molto anche da solo, sfumato bene e con una semplice riga di eye liner.
Addictive.

5. balsamo labbra KIEHL'S al Cocco
stupefacente. Le mie labbra sono sempre un po' secche e spesso hanno delle pellicine, ma da quando uso questo prodotto sono diventate liscissime. Kiehl's (sito) è una marca americana, nata come farmacia a New York nel 1851, che crea cosmetici per la cura della pelle e dei capelli a base di ingredienti naturali e senza conservanti. Già da un po' di tempo è disponibile in Italia ed è presente con due punti vendita ufficiali a Milano. Il trattamento labbra è uno dei prodotti più famosi, nella versione scented esiste in tre profumazioni (vaniglia, mango e cocco), ha un fattore di protezione 4 (esiste anche la versione classica con spf 15) e l'ingrediente principale è l'olio di semi di cotone. Il tubetto è un po' scomodo, non ha l'applicatore, quindi anche se non è una lattina, va comunque applicato con il dito, cosa che non mi fa impazzire, ma lo perdono perchè è veramente efficace. Si presenta come la vasellina: molto denso e oleoso, per questo resiste parecchio e non serve riapplicarlo ogni minuto; ha un profumo ottimo ed è il lip balm più idratante che abbia mai provato.
Consigliatissimo.


6. bronzer MINERALE PURO colore INDIA
da quando ho comprato questo bronzer (alla presentazione Minerale Puro qui a Roma) ho relegato in un angolo il mio adorato Golden Nectar di MAC. Ho sempre usato il bronzer tutto l'anno, in tonalità chiare, per dare un po' di tridimensionalità al viso; usavo quello MAC proprio perchè abbastanza delicato da accordarsi con la mia carnagione, ma nell'ultimo periodo ho compreso pienamente l'importanza di questo cosmetico e mi sono sentita sinceramente a disagio per averne testato uno solo in tutta la vita! Per recuperare mi è, fortunatamente, venuta in soccorso Stefania di Minerale Puro (sito) che mi ha consigliato la nuance India: è un color biscotto, leggermente pesca, ma molto caldo; va usato con parsimonia perchè è molto pigmentato, caratteristica di grande rilievo quando si parla di minerale, ma l'effetto è quello di una pelle sana, illuminata dal primo sole.
Delizioso.


7. crema viso CLARINS Lisse Minute Autobronzant
non sono una fan degli autoabbronzanti, in realtà non sono proprio una fan dell'abbronzatura, nè di quella vera nè, a maggior ragione, di quella finta; ma passato l'inverno mi rendo sempre conto che il mio colorito non è proprio dei più sani. Ho la carnagione chiarissima, ma non bianca come quella di una vichinga, la mia è tendente al giallo, con graziose occhiaie viola. Per questo mi sono decisa a provare un autoabbronzante, solo per il viso, e questo di Clarins mi è proprio piaciuto. Ha la consistenza di una mousse, che la rende molto facile da stendere senza creare chiazze, e il risultato è molto leggero, proprio ciò che speravo. Più che altro uniforma il colore del viso, rendendolo più luminoso e sano. La sto ancora utilizzando a giorni alterni, la applico quando sono a casa, così posso lavarmi il viso se devo uscire, dato che l'odore di questo tipo di creme è abbastanza fastidioso; non secca la pelle e rimane molto uniforme, colora, ma non tinge, quindi niente rischio di faccia da Oompa Loompa!
Novità.




Scusate il post così lungo, ma avevo parecchie cose da condividere, spero vi siano state utili!


5 commenti:

elisa ha detto...

la tinta che hai bocciato non l'ho mai vista in giro! meglio eheh!
devo provare le 24/7!

LaDamaBianca ha detto...

Ciao! Bellissimo il nuovo template!

Con le matite UD mi trovo benissimo anche io, le uso ogni giorno.

TheMorgana1985 ha detto...

nemmeno io ho visto in giro la tinta della maybelline

Borderless*Beauty ha detto...

@LaDamaBianca
grazie!!Sono contenta che il restyling sia piaciuto!

La tinta non credo di averla comprata in Italia, quindi è probabile che da noi non sia sul mercato...speriamo che la migliorino prima di vendercela!

elisa ha detto...

bellissimo lo smalto orly!